Bergamo ko a Reggio Calabria, Carrara: “Al ritorno ce la giocheremo”

(foto di Danilo Scaccabarossi)

Un’ottima prestazione non basta alla SBS Montello Bergamo per uscire con la vittoria dal Palacalafiore di Reggio Calabria. I ragazzi di Ilario Narra, che dovevano fare a meno ancora una volta dei tre sudamericani (Joel Gabas, Lucas Silva e Paola Klokler), hanno giocato una partita di grande intensità e grande coraggio per restare agganciati fino all’ultimo al team di casa. Dopo essere stati sotto anche di 15 punti, gli orobici si sono riavvicinati nell’ultimo quarto arrivando a un ‘meno quattro’ che ha fatto sperare. Poi, un errore in attacco e un paio di canestri dei calabresi hanno fissato il risultato sul 53-44, ma in vista del ritorno si tratta di un punteggio che è possibile pensare di ribaltare.

“In questa partita – sottolinea Davide Carrara, giocatore e responsabile basket di SBS – tutto il gruppo si è dimostrato perfettamente all’altezza della situazione, in una sfida che si preannunciava complicatissima per noi. Eravamo contati per via delle assenze, di fronte ad avversari con una panchina lunga, e per questo nelle fasi conclusive abbiamo sofferto un po’ di stanchezza. Ma in generale siamo soddisfatti della prestazione, perché abbiamo raccolto parecchie indicazioni positive per quando, dal prossimo match, rientreranno i nostri sudamericani. Peccato per il loro ultimo canestro da tre che ha aumentato il vantaggio, ma al ritorno ce la giocheremo”.

In caso di arrivo a pari punti, infatti, conteranno gli scontri diretti, e in caso di ulteriore parità sarà la differenza canestri a fare la differenza. Bergamo potrà contare sul fattore campo, nel girone di ritorno, in ben quattro incontri su cinque, e questa potrebbe essere una chiave per raggiungere l’obiettivo degli orobici: la terza piazza e dunque i play-off scudetto, per il secondo anno consecutivo.

TABELLINI