Cantù-Reggio Calabria, le voci del post partita

(foto di Alessandro Vezzoli)

A margine della vittoria della UnipolSai Briantea84 Cantù sulla Farmacia Pellicanò Reggio Calabria Bic (73-25), spazio alle dichiarazioni di alcuni dei protagonisti della gara: i coach Jaglowski (UnipolSai) e Cugliandro (Reggio Calabria) e agli atleti Filippo Carossino e Adolfo Berdun. 

Coach Jaglowski: “Che partita è stata? Guardando gli spalti si può trovare la risposta (oltre 1000 persone presenti, ndr). Siamo partiti molto carichi, poi abbiamo gestito la gara. Abbiamo tanto da lavorare e da crescere”. 

Coach Cugliandro: “Sapevamo fosse una partita difficile. Siamo venuti qui con l’intento di iniziare la stagione sapendo di incontrare una corazzata molto forte. Eravamo rimaneggiati rispetto al nostro roster completo, ma prenderemo spunto dagli errori, ne abbiamo commessi troppi. Siamo un gruppo giovane e questo è il nostro progetto: lavorare e fare passo dopo passo, sempre meglio”. 

Filippo Carossino: “Un grandissimo grazie al nostro pubblico, alla società per il grande lavoro che ogni volta fa. C’era il palazzetto pieno nonostante l’orario fosse un pochino insolito perché siamo abituati a giocare alle 20.30. C’è stata una risposta incredibile da parte di tutti quelli che ci seguono. Siamo felicissimi perché iniziare la stagione in un ambiente così dà un sapore diverso. Siamo contenti per la partita, anche se sappiamo che dobbiamo migliorare. Avere più soluzioni in attacco ci potrà rendere più imprevedibili. Lavoriamo in settimana sapendo che ognuno di noi deve essere in grado di saper fare tutto. Non c’è solamente quello che tira, che porta la palla o che va sotto. Siamo tutti giocatori e stiamo lavorando bene insieme con l’unico obiettivo di vincere, di portare avanti il nome della Briantea84. L’unica strada è il lavoro, mettersi a servizio della squadra sperando poi di raccogliere più frutti possibili”. 

Adolfo Berdun: “Ero emozionato per questo ritorno. Palazzetto sempre pieno, è molto bello essere qui. Abbiamo cominciato ad allenarci da più di un mese, stiamo lavorando bene e oggi è stata la dimostrazione. Non importa il risultato in sé, ma come abbiamo giocato soprattutto nel primo tempo. Abbiamo fatto bene e bisognerà continuare”. 

COMUNICATO STAMPA BRIANTEA84