Serie A, Bergamo corsara a Porto Torres

(foto di Danilo Scaccabarossi)

Un ultimo quarto sontuoso consegna alla SBS Montello Bergamo la vittoria nella prima del Campionato di Serie A, stagione 2023/2024. Sul parquet della GSD Porto Torres, gli uomini di Narra (guidati per l’occasione da Canfora in panchina) confezionano una splendida rimonta, confermando di essere in crescita dopo il secondo posto conquistato nel Trofeo KCS Città dei Mille. Guidati da un Piotr Luszynski stratosferico (28 punti alla fine, miglior realizzatore), capace di fare da coach e da trascinatore in campo all’età di 49 anni, i sardi stavano portando in porto un incontro sostanzialmente perfetto, almeno per la prima metà di gara. Dopo aver raggiunto un vantaggio massimo di più 9, tuttavia, i padroni di casa si sono visti riprendere da una formazione ospite che non ha mai mollato la presa, nemmeno nei momenti più difficili.

Tutto è cambiato già verso la fine del terzo quarto, ma è stato il parziale di 10-1 confezionato in avvio dell’ultimo quarto a decidere le sorti del confronto: prestazioni costanti al tiro e una difesa impeccabile hanno permesso a Bergamo – che ha rinunciato a Lucas Silva per buona parte del confronto – di portare a casa un successo già determinante nella lotta per i play-off, considerato che Porto Torres poteva (e può ancora) sulla carta essere una rivale ostica da superare nel girone A. Nel momento in cui i padroni di casa hanno cercato di spingere per rimontare lo svantaggio, sono arrivati quattro punti in altrettanti tiri liberi da Domenico Miceli e da Paola Klokler, altri nuovi acquisti estivi del gruppo orobico. E così le paure degli ultimi secondi sono state esorcizzate, con la SBS Montello Bergamo in grado di controllare senza patemi la situazione grazie anche a un ottimo giro palla.

Bellissime prove, tra gli ospiti, degli argentini Lucas Silva e Joel Gabas, ma anche di Domenico Miceli e Paola Klokler, oltre che di Davide Carrara, pure lui decisivo in alcuni canestri nel convulso finale. Erano andati in sette, a Porto Torres, ma il fatto di avere poche scelte a disposizione non ha frenato Bergamo. Al contrario, ha motivato tutti a dare il massimo, per un inizio campionato che migliore di così era difficile immaginare. Sabato, altra trasferta (durissima) a Cantù contro la Briantea 84, una delle squadre che presumibilmente lotteranno per il tricolore. I canturini hanno appena vinto il KCS, battendo proprio la SBS in finale: sarà un’altra battaglia, ma Bergamo è pronta per stupire e per migliorare ulteriormente il proprio rendimento.

TABELLINI

COMUNICATO STAMPA SBS BERGAMO